Vasto: inaugurazione della rotatoria che mette in collegamento il porto con il nucleo industriale.

Vasto 13 dicembre 2023. Un’opera simbolica: è il primo cantiere PNRR aperto dalla ZES Abruzzo ed è la “prima opera PNRR in area ZES che viene conclusa in Italia e restituita alla comunità” come ha sottolineato questa mattina il commissario Mauro Miccio che insieme al presidente della Regione, Marco Marsilio e all’assessore alla Zes e al porto del Comune di Vasto, Anna Bosco , ha tagliato il nastro della intersezione stradale alle porte del nucleo industriale di Vasto. Presenti le autorità militari e civili e fra questi la consigliera regionale Sabrina Bocchino.

Più che una rotonda un’opera che mette in collegamento diretto il porto – e quindi le merci che vi approdano – con tutte le reti comunali, provinciali e autostradali presenti nella zona di Punta Aderci e con il nucleo industriale.

 “Appare evidente – ha sottolineato il commissario Miccio – quanto siano strategiche le opere che grazie ai fondi del PNRR sono state messe in campo e che contano come soggetti attuatori oltre alla ZES anche altri Enti territoriali oltre a Ferrovie dello Stato.  Anche il cantiere sul porto è in fase di avvio, qui sistemeremo un binario ferroviario. Una giornata simbolica: abbiamo iniziato a febbraio di quest’anno, in dieci mesi abbiamo affidato tutte le opere di nostra competenza. Fondamentale la collaborazione con la rete degli enti locali e con i rappresentanti istituzionali”.

La Zes, infatti, oltre alla rotatoria (costo un milione di euro, opera realizzata dalla Amato Costruzioni) sta realizzando anche la banchina dentro il porto di Vasto dove sarà poggiata la tratta ferroviaria a servizio del trasporto merci su rotaia (7 milioni e 650 mila euro, azienda aggiudicatrice Tenaglia srl). E subito dopo il taglio del nastro, accolti dal comandante della Guardia Costiera di Vasto, il tenente Stefano Varone, Marsilio e Miccio hanno fatto visita al cantiere del porto.

In questa area sono previsti interventi ad opera di altri enti: consolidamento versante Punta Penna, di competenza del Comune di Vasto, costo 1.500.000; porto di Vasto potenziamento e riqualificazione, infrastrutturale diga foranea e moli, di competenza della Regione Abruzzo, costo 12 milioni di euro; interventi di potenziamento infrastrutturale ed escavazione del porto di Vasto, di competenza della Regione Abruzzo con Stazione Appaltante ARAP, costo 1.870.000.

Le altre opere Zes in Abruzzo
Nei prossimi giorni si aprirà anche il cantiere  del completamento dell’area industriale di Manoppello (10 milioni di euro). La struttura commissariale è soggetto attuatore anche del completamento infrastrutturale trasporto merci piastra logistica in area industriale di Saletti (24 milioni e 400 mila euro); completamento infrastruttura porto di Ortona, collegamento ultimo miglio ferroviario e riqualificazione area banchina (4 milioni e 800 mila euro); strada di collegamento fra il casello autostradale e la statale 16 in prossimità della galleria “Marrucina” (2 milioni di euro). Si tratta di opere che integrano gli interventi della Regione Abruzzo e di Rete Ferroviaria Italiana (che a Vasto realizzerà un binario di circa 3 km per un investimento di 25 milioni di euro).

In questa area sono previsti interventi ad opera di altri enti: consolidamento versante Punta Penna, di competenza del Comune di Vasto, costo 1.500.000; porto di Vasto potenziamento e riqualificazione, infrastrutturale diga foranea e moli, di competenza della Regione Abruzzo, costo 12 milioni di euro; interventi di potenziamento infrastrutturale ed escavazione del porto di Vasto, di competenza della Regione Abruzzo con Stazione Appaltante ARAP, costo 1.870.000.

Le altre opere Zes in Abruzzo
Nei prossimi giorni si aprirà anche il cantiere  del completamento dell’area industriale di Manoppello (10 milioni di euro). La struttura commissariale è soggetto attuatore anche del completamento infrastrutturale trasporto merci piastra logistica in area industriale di Saletti (24 milioni e 400 mila euro); completamento infrastruttura porto di Ortona, collegamento ultimo miglio ferroviario e riqualificazione area banchina (4 milioni e 800 mila euro); strada di collegamento fra il casello autostradale e la statale 16 in prossimità della galleria “Marrucina” (2 milioni di euro). Si tratta di opere che integrano gli interventi della Regione Abruzzo e di Rete Ferroviaria Italiana (che a Vasto realizzerà un binario di circa 3 km per un investimento di 25 milioni di euro).